Il Soto Zen si sviluppa all'interno del buddismo del Grande Veicolo (Māhāyānā).  E' la forma che ha preso in Giappone l'insegnamento trasportato dal monaco Eihei Dogen, al suo ritorno dalla Cina nel 1227. Secondo il lignaggio Zen Caodong , é basata sulla pratica dello Zazen.
 
Brevemente la storia: nel 1224 anni Dogen Zenji raggiunse la Cina in nave alla ricerca della vera via di Buddha. Due anni più tardi incontrò Nyojo Zenji, con cui studiò la via centrata su shikantaza, semplicemente seduto. Al suo ritorno in Giappone Dogen divulgò gli insegnamenti ricevuti nonostante l'opposizione di altre scuole buddiste e adoperandosi nell'aiuto di chiunque fosse alla ricerca della Via. I Primi templi furono Koshoji a Uji e successivamente il tempio Eiheiji a Echizen. La Scuola Soto pur racogliendo a sè anche appartenenti alle famiglie agiate delle zone rurali,  preferì rivolgersi alla gente comune evitando contatti con il potere centrale.
 
"Una speciale trasmissione al di fuori delle Scritture; Nessuna dipendenza da parole e lettere; Puntare direttamente alla mente dell’uomo: Vedere nella propria natura e Realizzare lo Stato di Buddha”
(da Il Sutra di Bodhidharma)
 
Sotto: Dogen Zenji e Keizan Zenji, fondatori  dello Zen Soto.

Dogen Zenji    Keizan Zenji

Link per approfondire

Dal sito della Soto Shu Guapponese, in italiano

La nostra Scuola Zen Soto
Storia della Scuola Zen Soto
Dogen Zenji
Keizan Zenji